Fondi Europei, maglia nera per l’Abruzzo e il Veneto

Di 3 Agosto, 2015 0

03FESR 2007-2013Nell’ultima rilevazione relativa al Fondo Europeo di sviluppo Regionale (FESR) relativo agli anni 2007-2013 la Regione Abruzzo stacca nettamente tutte le altre regioni perché è riuscita a certificare solo il 66,1% delle risorse che l’Europa mette a disposizione, ben lontano dall’obiettivo prefissato. Decisamente meglio invece per quanto riguarda il Fondo sociale europeo (FES) dove la nostra Regione riesce a raggiungere l’obiettivo con risorse certificate pari all’81,3%.

Il tempo è tiranno e da qui a fine anno restano da certificare 12,3 miliardi in tutte le Regioni. La situazione più critica è della Campania che se pur risulta aver centrato l’obiettivo, deve ancora certificare il 41,2% delle risorse FES. Similmente l’Abruzzo se pur risulta aver centrato gli obiettivi (+3,3%) deve ancora certificare il 18,7% delle risorse messe a disposizione dall’Europa sembre in ambito FES.

Situazione ben più critica se si parla di FESR dove l’allontanamento dagli obiettivi è avvenuto quasi esclusivamente nell’ultimo anno. Basta pensare che nelle precedenti scadenze (31 ottobre e 31 dicembre 2014), l’Abruzzo si era piazzato in buona posizione ed entro la soglia di tolleranza, per poi crollare a maggio 2015 e toccare il record negativo nazionale, distanziandosi dall’obiettivo addirittura del -18,8% con 1/3 di risorse ancora da certificare.

Le prossime scadenze sono il 31 ottobre e il 31 dicembre 2015.

Se entro il 31 dicembre queste regioni non riescono a certificarle, queste risorse andranno definitivamente perse.

Diffamazione 100Se qualcuno si sentisse calunniato, diffamato, chiamato in causa in modo improprio su quello che abbiamo scritto, basterà scrivere all’indirizzo info@balsorano.org e sarà nostra cura verificare la richiesta e se necessario procedere alla rettifica dell’articolo (entro 72 ore dalla segnalazione). In caso contrario ogni articolo manterrà la propria validità.
Edit 150 1.0Gli articoli conservano il loro contenuto originale a tempo indeterminato. Eventuali revisioni o correzioni successive vengono indicate nell’articolo. Se il numero della revisione è 1.0, l’articolo non ha subito variazioni dalla data di pubblicazione. Eventuali rettifiche, anche imposte esternamente, vengono evidenziate e commentate.
CC BY-NC-SAIl contenuto è disciplinato nei termini della licenza CC BY-NC-SA in particolare è permesso di distribuire, modificare, creare opere derivate dall’originale, ma non a scopi commerciali, a condizione che venga riconosciuta la paternità dell’opera all’autore e che alla nuova opera vengano attribuite le stesse licenze dell’originale, (quindi ad ogni derivato non sarà permesso l’uso commerciale).
Copyright 100Le immagini sono prelevate da google pertanto non sappiamo se i contenuti sono legalmente concessi in licenza. Alcuni articoli sono tratti da notizie diffuse su internet da più fonti. Qualora le immagini o gli articoli siano protetti da copyright, basterà scrivere all’indirizzo info@balsorano.org e sarà nostra cura procedere alla rimozione immediata.
No profitIl sito è e resterà senza scopo di lucro per tutta la sua esistenza. La sua funzione resta quella di aggiornare la cittadinanza sulle scelte dell’amministrazione rendendoli partecipi della vita politica del paese e contribuire alla sua stessa crescita. Inoltre cercheremo di tenervi aggiornati sulle novità normative che di volta in volta vengono emanate.
errata-corrige-100Gli articoli pubblicati non sono proforma ma risultati di ricerca, analisi e valutazioni, scritti nel poco tempo a disposizione. Sicuramente non privi di errori (anche grammaticali) dovuti all’impossibilità di perfezionare quanto pubblicato in tempi rapidi. L’obiettivo resta quello di fornire informazioni veritiere in maniera totalmente gratuita (senza pretendere permessi pagati “da noi”).

Nessun Commento Presente.