Rifiuti. In qualche comune si risparmia, nel nostro no

Di 1 Dicembre, 2016 0 0

rifiuti-150px È notizia recente, pubblicata a mezzo di stampa, la riduzione della tassa sui rifiuti applicata dal comune di Celano che nel 2016 ha dichiarato una riduzione addirittura del 10% della tariffa rifiuti, riduzione che ha coinvolto anche altri comuni tra cui il nostro se pur sconta una riduzione molto variabile che va da un massimo del 6% ad un incremento in base alla metratura dell’immobile. Secondo la stessa amministrazione tutto è merito della raccolta differenziata.

Quello che balza agli occhi è la previsione di un’ulteriore riduzione della tariffa nel 2017 pari ad un altro ribasso del 10%. Il sindaco dichiara “lo avevamo promesso circa un anno fa e siamo riusciti a mantenere l’impegno abbassando la Tari … nel 2013 quando iniziammo la raccolta differenziata porta a porta, molti cittadini si mostrarono titubanti. I fatti hanno dimostrato che Celano è una realtà più civile di quanto si possa immaginare e oggi la Tari è più bassa e i cassonetti non ci sono più”.

Stando invece alle ultime fatture che coprono i 2/3 del 2016 possiamo affermare che la tariffa Tari 2017 dovrebbe essere addirittura superiore a quella del 2015, a dimostrazione di come la modifica dei giorni di ritiro abbia comunque comportato un aggravio dei costi che dovranno inevitabilmente scontare anche l’incremento del costo del carburante previsto nei prossimi mesi.

Resta davvero un’incognita la tariffa Tari che invece di seguire il costo del servizio sembra andare per proprio conto. Ricordiamo nel 2013 il costo del servizio aveva toccato i 475 mila € mentre nel 2016 se pur di poco superiore a 404 mila € (incrementati di 20 mila € per lo spazzamento meccanico delle strade) aveva prodotto un risparmio in bolletta di qualche punto percentuale (-7% la quota fissa, +22% la quota variabile) dopo che nel 2014 (431 mila €) e nel 2015 (412 mila €) la tariffa era rimasta la stessa del 2013 nonostante i costi registrati di molto inferiori allo stesso anno.

segen2017

Vedremo come si evolveranno gli ultimi mesi ma è chiaro ormai a tutti che il costo sembra sia tornato a salire nonostante tutte le promesse e i buoni propositi.

Diffamazione 100
Se qualcuno si sentisse calunniato, diffamato, chiamato in causa in modo improprio in ragione di quello che è stato scritto, potrà scrivere all’indirizzo info@balsorano.org e sarà cura dell’editore verificare la richiesta e se necessario procedere alla rettifica dell’articolo (entro 72 ore dalla segnalazione). In caso contrario ogni articolo manterrà la propria validità.
Edit 150 1.0
Gli articoli conservano il loro contenuto originale a tempo indeterminato. Eventuali revisioni o correzioni successive vengono indicate nell’articolo. Se il numero della revisione è 1.0, l’articolo non ha subito variazioni dalla data di pubblicazione. Eventuali rettifiche, anche imposte esternamente, verranno evidenziate e commentate.
CC BY-NC-SA
Il contenuto è disciplinato nei termini della licenza CC BY-NC-SA in particolare è permesso distribuire, modificare, creare opere derivate dall’originale, ma non a scopi commerciali, a condizione che venga riconosciuta la paternità dell’opera all’autore e che alla nuova opera vengano attribuite le stesse licenze dell’originale, (quindi ad ogni derivato non sarà permesso l’uso commerciale).
Copyright 100
Le immagini sono prelevate da google pertanto non sappiamo se i contenuti sono legalmente concessi in licenza. Alcuni articoli sono tratti da notizie diffuse su internet da più fonti. Qualora le immagini o gli articoli siano protetti da copyright, basterà scrivere all’indirizzo info@balsorano.org e sarà cura dell’editore procedere alla rimozione immediata.
No profit
Il sito è e resterà senza scopo di lucro per tutta la sua esistenza. La sua funzione resta quella di aggiornare la cittadinanza sulle scelte dell’amministrazione rendendoli partecipi della vita politica del paese e contribuire alla sua stessa crescita. Inoltre si cercherà di tenervi aggiornati sulle novità normative che di volta in volta vengono emanate.
errata-corrige-100
Gli articoli pubblicati non sono proforma ma risultati di ricerche, analisi e valutazioni, scritti nel poco tempo a disposizione. Sicuramente non privi di errori dovuti all’impossibilità di perfezionare quanto pubblicato in tempi rapidi. L’obiettivo resta quello di fornire informazioni veritiere in maniera totalmente gratuita e sufficientemente corretta.
La critica politica, se è vero che può essere di parte, è utile per “esaminare e valutare gli uomini nel loro operato e il risultato o i risultati della loro attività per scegliere, selezionare, distinguere il vero dal falso, il certo dal probabile, il bello dal meno bello o dal brutto, il buono dal cattivo o dal meno buono”. Un critico è qualcuno che da’ il meglio di sé quando qualcun’altro ha dato il proprio peggio.

Nessun Commento Presente.