Il contegno della nostra amministrazione

Di 4 Luglio, 2016 0

Eternit 150Sono trascorsi quasi 2 mesi dalla più che riuscita “giornata ecologica” svoltasi il 21 maggio alla quale hanno partecipato associazioni e molti cittadini che si sono meritati i nostri complimenti. In quella occasione furono raccolti molti sacchi di spazzatura gettata da persone incivili che, riproponendosi nella loro natura di maleducati, neanche il giorno sono tornati a gettare altra spazzatura nelle aree ripulite appena il giorno prima.

Quasi tutto il materiale era stato portato in discarica dalla Segen. Solo i sacchi contenenti eternit (anche frantumato) sono rimasti ben visibili sul margine della strada visto il diverso iter procedurale.

E1E2E4Chiaro che un’iniziativa di così grande rilevo civile, se non è seguita dal buon esempio delle istituzioni viene svalutata. Ci sembra infatti criticabile che l’amministrazione continui a “dormire” letteralmente e non sia riuscita a quasi 2 mesi di distanza a contattare qualche ditta autorizzata al ritiro  per trattare l’eternit e recuperare i sacchi in questione.

Fa specie che su quella strada transitano molti concittadini e anche illustri membri di questa amministrazione che evidentemente non hanno rilevato alcun problema, nonostante la presenza ben visibile di quei sacchi lungo la strada principale senza che questo abbia suscitato alcuna iniziativa di rilievo.

C’è così tanta indifferenza da far riflettere sul funzionamento di questa amministrazione evidentemente concentrata per cose più “urgenti” perché forse più remunerative sia a livello di immagine che in termini di contentini economici.

Inoltre, a conferma della loro pessima reputazione abbiamo ricevuto diverse lamentele dovute al fatto che il parcheggio antistante lo “spogliatoio” del campetto di Ridotti sia occupato da diversi giorni da materiale estraneo tanto da ostacolare alcune iniziative ludiche.

Abbiamo voluto verificare i fatti e con rammarico dobbiamo confermare che diversi viaggi di materiale di risulta (almeno 4) sono stati scaricati, come probabilmente indicato dalla direzione dei lavori, proprio davanti allo spogliatoio. Quindi da una parte si fa vedere che i lavori sono stati completati e dall’altra invece si scopre la cruda realtà dei fatti. L’ennesima conferma dello stile che da anni ormai contrassegna questa amministrazione, quella di fuorviare i cittadini proprio come quando nel 2012 si era data per fatta la demolizione del rione Abatello (dimenticando di avvisare i residenti) ingannando i cittadini perché si erano dati per “quasi” fatti interventi realizzati solo nel 2016, così come numerose altre casi simili.

Ora il punto è che questo materiale composto da aggregati proveniente da fresatura può essere usato solo in alcuni modi, o per il riempimento delle buche e relativo livellamento della nuova parte finale delle strade (con eventuali problemi dovuti a diverse penetrazioni del materiale che potrebbero sfociare in nuove buche) o come strato di fondazione (quindi sarà una parte di un lavoro più corposo, visto che questo materiale essendo appunto uno strato di fondazione, ne prevede altri quali strato di base e superficiale, che avranno comunque un costo) o come matrice cementizia che presenta però una resistenza comunque ridotta fino al 40% rispetto alla sabbia e per evitare problemi viene spesso miscelato con un additivo, fatto  che porta ad un incremento del costo di realizzazione.

D1 D2 D3

Continueremo a monitorare l’evolversi di entrambe le vicende e vi terremo aggiornati.

Diffamazione 100Se qualcuno si sentisse calunniato, diffamato, chiamato in causa in modo improprio su quello che abbiamo scritto, basterà scrivere all’indirizzo info@balsorano.org e sarà nostra cura verificare la richiesta e se necessario procedere alla rettifica dell’articolo (entro 72 ore dalla segnalazione). In caso contrario ogni articolo manterrà la propria validità.
Edit 150 1.0Gli articoli conservano il loro contenuto originale a tempo indeterminato. Eventuali revisioni o correzioni successive vengono indicate nell’articolo. Se il numero della revisione è 1.0, l’articolo non ha subito variazioni dalla data di pubblicazione. Eventuali rettifiche, anche imposte esternamente, vengono evidenziate e commentate.
CC BY-NC-SAIl contenuto è disciplinato nei termini della licenza CC BY-NC-SA in particolare è permesso di distribuire, modificare, creare opere derivate dall’originale, ma non a scopi commerciali, a condizione che venga riconosciuta la paternità dell’opera all’autore e che alla nuova opera vengano attribuite le stesse licenze dell’originale, (quindi ad ogni derivato non sarà permesso l’uso commerciale).
Copyright 100Le immagini sono prelevate da google pertanto non sappiamo se i contenuti sono legalmente concessi in licenza. Alcuni articoli sono tratti da notizie diffuse su internet da più fonti. Qualora le immagini o gli articoli siano protetti da copyright, basterà scrivere all’indirizzo info@balsorano.org e sarà nostra cura procedere alla rimozione immediata.
No profitIl sito è e resterà senza scopo di lucro per tutta la sua esistenza. La sua funzione resta quella di aggiornare la cittadinanza sulle scelte dell’amministrazione rendendoli partecipi della vita politica del paese e contribuire alla sua stessa crescita. Inoltre cercheremo di tenervi aggiornati sulle novità normative che di volta in volta vengono emanate.

Nessun Commento Presente.