Messa a norma vs profitti?

Di 29 Aprile, 2016 0 0

Elettriciita' 150 Procede l’efficientamento “anti-economico” (i cittadini non risparmieranno 1 centesimo), dell’impianto di illuminazione, se pur con qualche insufficienza. Agli impianti già messi a norma nei precedenti anni, grazie a finanziamenti contratti a tale scopo, vengono gradualmente sostituite le armature a Led.

Fa però riflettere il fatto che anche ai vecchi impianti, che hanno carenze normative, vengono semplicemente sostituite le armature. Questo atteggiamento ci porta a pensare che l’azienda non sembra altrettanto interessata al ripristino delle condizioni di sicurezza (tra l’altro poco costose), evidenziando come il vero ed unico obiettivo, almeno in queste fasi iniziali, sia esclusivamente quello di ridurre il consumo elettrico creando quell’economia di spesa che nessuno di noi vedrà per i prossimi 20 anni, visto che non avremmo alcun risparmio da qui al 2036.

Ora nel disciplinare di gara si parlava che erano a carico dell’azienda appaltante:

  • l’adeguamento normativo e l’esercizio e conduzione di tutti gli impianti affidati in gestione o installati ai sensi del presente capitolato, comprese le apparecchiature accessorie e le linee elettriche di alimentazione ed erogazione del correlato servizio di illuminazione pubblica;
  • controllo dello stato di efficienza e grado di sicurezza delle apparecchiature in riferimento alle normative vigenti in materia ed eventuali segnalazioni all‘Ente appaltante;
  • il rispetto delle normative inerenti la sicurezza degli impianti, Legge 46/90, DPR 447/91 e norme ISPESL;
  • il rispetto delle normative inerenti la sicurezza degli impianti elettrici e speciali, norme CEI e relative leggi.

Vogliamo far presente all’azienda che i coperchi che coprono le asole contenenti le morsettiere, oltre ad avere un grado di protezione IP54 (resistono a spruzzi d’acqua leggeri), devono essere bloccate con chiave triangolare.

Secondo voi questi lampioni, ai quali sono stati sostituiti le lampade e relative armature con quelle a led, posizionati quasi tutti sulla stessa strada, rispettano la normativa sulla sicurezza degli impianti?

5a 4a 3a 2a 1a

Diffamazione 100
Se qualcuno si sentisse calunniato, diffamato, chiamato in causa in modo improprio in ragione di quello che è stato scritto, potrà scrivere all’indirizzo info@balsorano.org e sarà cura dell’editore verificare la richiesta e se necessario procedere alla rettifica dell’articolo (entro 72 ore dalla segnalazione). In caso contrario ogni articolo manterrà la propria validità.
Edit 150 1.0
Gli articoli conservano il loro contenuto originale a tempo indeterminato. Eventuali revisioni o correzioni successive vengono indicate nell’articolo. Se il numero della revisione è 1.0, l’articolo non ha subito variazioni dalla data di pubblicazione. Eventuali rettifiche, anche imposte esternamente, verranno evidenziate e commentate.
CC BY-NC-SA
Il contenuto è disciplinato nei termini della licenza CC BY-NC-SA in particolare è permesso distribuire, modificare, creare opere derivate dall’originale, ma non a scopi commerciali, a condizione che venga riconosciuta la paternità dell’opera all’autore e che alla nuova opera vengano attribuite le stesse licenze dell’originale, (quindi ad ogni derivato non sarà permesso l’uso commerciale).
Copyright 100
Le immagini sono prelevate da google pertanto non sappiamo se i contenuti sono legalmente concessi in licenza. Alcuni articoli sono tratti da notizie diffuse su internet da più fonti. Qualora le immagini o gli articoli siano protetti da copyright, basterà scrivere all’indirizzo info@balsorano.org e sarà cura dell’editore procedere alla rimozione immediata.
No profit
Il sito è e resterà senza scopo di lucro per tutta la sua esistenza. La sua funzione resta quella di aggiornare la cittadinanza sulle scelte dell’amministrazione rendendoli partecipi della vita politica del paese e contribuire alla sua stessa crescita. Inoltre si cercherà di tenervi aggiornati sulle novità normative che di volta in volta vengono emanate.
errata-corrige-100
Gli articoli pubblicati non sono proforma ma risultati di ricerche, analisi e valutazioni, scritti nel poco tempo a disposizione. Sicuramente non privi di errori dovuti all’impossibilità di perfezionare quanto pubblicato in tempi rapidi. L’obiettivo resta quello di fornire informazioni veritiere in maniera totalmente gratuita e sufficientemente corretta.
La critica politica, se è vero che può essere di parte, è utile per “esaminare e valutare gli uomini nel loro operato e il risultato o i risultati della loro attività per scegliere, selezionare, distinguere il vero dal falso, il certo dal probabile, il bello dal meno bello o dal brutto, il buono dal cattivo o dal meno buono”. Un critico è qualcuno che da’ il meglio di sé quando qualcun’altro ha dato il proprio peggio.

Nessun Commento Presente.