Un’interessante discussione ….

Di 19 Giugno, 2015 0 0

DiscussioneAbbiamo voluto trascrivere un’interessante discussione che si è tenuta sulla pagina Facebook del nostro associato Filiberto Colaiacovo, il quale allegava un post relativo all’edilizia scolastica commentandolo con la frase “Balsorano non pervenuto!”.

In effetti se si apre quel link si scopre che si tratta di un finanziamento trentennale con oneri a carico dello Stato (quindi al termine si restituiranno esattamente i soldi presi in prestito o con comunque interessi vicino allo 0%) dove il nostro comune è assente, mentre troviamo sia il Comune di S. Vincenzo per lavori relativi alla scuola “d’Infanzia Primaria e Secondaria di 1° grado” di importo pari a 532.980 €, sia il Comune di Civitella Roveto relativo alla “Sede Secondaria di 1° grado Mattei” di importo pari a 1.115.000 € oltre al comune di Canistro e Morino.

Se leggete la discussione vi accorgete che qualcuno non si è comportato proprio in maniera “politicamente corretta”, soprattutto per il ruolo che ricopre.

Ci accusano di aver detto delle falsità su tutta la vicenda della rinegoziazione dei mutui …. ma quando gli chiediamo di dimostrare queste falsità …. non rispondono con la scusa della troppa faziosità, ripresentando quel modo di fare politica arrogante e pretestuoso di chi lancia provocazioni vanificate alla prova dei fatti.

Ci dicono che la rinegoziazione dei mutui non riguarda la scuola …. eppure tutti sanno che il 1° lotto viene pagato con la devoluzione dei mutui contratti per altri scopi, quindi la rinegoziazione riguarda anche la scuola.

Ci dicono che gli interventi finanziati direttamente dal Governo sono stati previsti per l’attuale materna ed alla scuola elementare …. poi quando si chiedono maggiori informazioni si scopre che si tratta di “verniciature e di altri piccoli interventi di manutenzione” …. lontanissimo da quanto programmato dagli altri comuni.

Ci dicono che Balsorano non poteva chiedere due volte un finanziamento sulla stessa struttura …. allora ci si chiede perché investire su una struttura che domani avrà perso il suo scopo primario e non indirizzare maggiormente l’interesse sulla scuola elementare che sarà l’unica a sopravvivere ….

Ci dicono che i mutui sono pagati in gran parte dall’impianto fotovoltaico (che in realtà ne copre poco più della metà) …. ma allora non si spiega perché nel 2012 hanno alzato le aliquote IMU all’8,6 per mille mentre il comune di San Vincenzo, che non ha né un mega impianto fotovoltaico, né una centrale idroelettrica né un nuovo traliccio di telefonia mobile da dove attingere fondi, si può permettere di azzerare la Tasi anche per il 2015.

A precise domande ci rispondono di candidarci tra due anni con una “bella lista” per vedere cosa siamo in grado di fare ….

Tra due anni … ossia quando lasceranno un bel bilancio di fine mandato stracarico di debiti …. anche se ci rassicurano che non è un bilancio “preoccupante” … omettendo il fatto che per restare tale la condizione essenziale è di non abbassare le aliquote, quindi non aspettatevi sorprese, pagherete le stesse tasse pagate lo scorso anno, anche se ci auguriamo il contrario visto il risparmio, anche se fittizio, ottenuto con la rinegoziazione dei mutui che ancora qualcuno non ha capito e onestamente ci fa preoccupare non poco.

E no caro consigliere comunale, tu devi dire a noi cosa stai facendo e non nasconderti dietro un non rispondo perché sei fazioso o provateci voi tra due anni …. abbiamo svelato molte cose e questo vi da fastidio ma è giusto che i cittadini sappiano cosa succede e continueremo a farlo, ancora più convinti di ciò che facciamo.

Tu sei li e rappresentare gli interessi di tutti, ogni tua decisione incide su tutti, e se un cittadino chiede chiarimenti non puoi nasconderti dietro un “no comment”.

Se sei convinto di quello che dici perché non esponi la tua verità e invece ti nascondi, forse hai paura di fare l’ennesima pessima figura.

Il Comune non è un’azienda privata. Deve essere un libro aperto ed oggi non lo è e ci si altera quando qualcuno si permette il lusso di leggere e commentare ciò che pubblicate.

La trasparenza amministrativa è un diritto dei cittadini riconosciuto da decenni e confermato con un’apposita Legge del 2013.

La trasparenza amministrativa è un dovere.

Purtroppo le decisioni non le prendiamo noi, ci vengono imposte, senza alcuna informazione, senza discuterne, senza accettare che qualcuno possa pensarla diversamente.

Ma in fondo cosa aspettarsi da chi pur di vincere, si è alleato con il “nemico” di decenni di battaglie, coerenza zero e tanta spudoratezza.

Te lo diciamo veramente, a te a tutta la maggioranza, dimettetevi che fate una migliore figura visto che siete li solo per interessi personali o per avere più voce nel vostro partito.

E per farlo non serve aspettare due anni.

In allegato tutta la discussione

  • Giovanni Tuzi Balsorano non pervenuto? Berto, sembra che sei in mala fede…… Balsorano ha ottenuto finanziamento per la nuova materna (che è il completamento della nuova scuola media) di cui in questi giorni sta partendo la gara (è stata fatta la prima fase della procedura aperta…….). Gli interventi finanziati direttamente dal Governo sono stati fatti alla attuale materna ed alla scuola elementare, su indicazione dell’Istituto Comprensivo che ha fatto una serie di richieste….. Berto, per cortesia, se proprio vuoi criticare (che è lecito) spostati su un altro terreno. L’edilizia scolastica proprio no…….. hai fatto un clamoroso autogoal………
  • Giuseppe Pea Caro Giovanni c’è una “piccola” differenza. Qui si parla di mutui trentennali con oneri di ammortamento a TOTALE carico dello Stato. Vuol dire che tra 30 anni avrai restituito i stessi soldi che hai chiesto in prestito. Non come successo con il 1° lotto della scuola media pagato con la “devoluzione” dei mutui contratti per altri scopi con oneri a carico dell’amministrazione.
  • Giuseppe Pea Io ammetto che per il 2° lotto il finanziamento regionale è stato un bel “colpo” … contrariamente al 1° lotto che non lo è stato e che con la rinegoziazione dei mutui è pure peggiorato in termini di costo ….
  • Giuseppe Pea Sarebbe utile poi sapere quali interventi sono stati “finanziati direttamente dal Governo e sono stati fatti alla attuale materna ed alla scuola elementare” … illuminaci perché sul sito non c’è alcuna traccia.
  • Filiberto Colaiacovo Nessuna critica, ho semplicemente letto l’elenco dei comuni che hanno ottenuto finanziamenti governativi nazionali e il nostro comune non c’è!!!…nulla di più!!! …poi scusami, ma per la scuola materna lo stanziamento ottenuto deriva da un finanziamento regionale che non c’entra nulla con il piano pluriennale dello stato? Giusto? Quindi penso di non aver detto nulla di sbagliato!!!
  • Giovanni Tuzi Gli interventi fatti sulle scuole da parte del Governo Renzi sono stati convenuti direttamente con l’Istituto Comprensivo. Si tratta di verniciature e di altri piccoli interventi di manutenzione. Per quel che riguarda il 1° lotto, è vero che sono mutui a carico del Comune ma finanziati in maggior parte del fotovoltaico (quindi non solo i cittadini di Balsorano non pagano la quota interessi, ma nemmeno quella capitale…). E sulla rinegoziazione non sono vere le cose che scrivete sul blog…….
  • Filiberto Colaiacovo Scusa ma non capisco una cosa, se tu leggi il post si parla di centinaia di migliaia di euro destinati a singole scuola, per ristrutturazioni e/o costruzioni nuove, non di pochi eurini per tinteggiare le ringhiere.
  • Giuseppe Pea Piccoli interventi di manutenzione e verniciature … S.Vincenzo ha previsto 533.000€, Civitella 1.115.000€ ben altra cosa. Poi con il fotovoltaico non ci paghi che poco più della metà delle rate annuali. Non si capisce perché paghiamo più tasse degli altri (8,6 per mille). E mi piacerebbe sapere cosa sono le “falsità” che abbiamo riportato sulla rinegoziazione. Aspetto con calma !!!
  • Filiberto Colaiacovo A San Vincenzo 533000 euro!!!
  • Giovanni Tuzi Berto, semplicemente non si può chiedere due volte un finanziamento sulla stessa struttura. Noi abbiamo fatto richiesta alla Regione quando ancora il Governo Renzi non esisteva e quindi non potevamo chiedere di finanziarci una cosa già finanziata……. spero sia chiaro. Quindi Balsorano ha chiesto quello che poteva chiedere, perché le altre cose le aveva già fatte prima degli altri…..
  • Filiberto Colaiacovo Ops sono stato anticipato!!!
  • Giuseppe Pea La scuola elementare era esclusa da ogni intervento visto che si sta accorpando scuola materna e media …
  • Filiberto Colaiacovo La butto qui, invece di intraprendere la famosa strada della rinegoziazione dei mutui non avete atteso finanziamenti statali o altro?? …. Come gli altri comuni??
  • Filiberto Colaiacovo Anche perché la scuola media era già stata classificata non agibile e quindi anche e soprattutto per questo motivo potevate richiedere AIUTO!!!
  • Giovanni Tuzi Berto, la rinegoziazione dei mutui non c’entra nulla con le scuole e riguarda la struttura generale dell’indebitamento del Comune che, a differenza di quanto si dice, non è preoccupante perché dall’altro lato ci sono le entrate del fotovoltaico. Avevamo richiesto il finanziamento regionale e non potevamo attendere, tant’è vero che la scuola media è quasi ultimata ed ora partirà la materna e gli altri comuni ancora devono fare tutte le procedure…
  • Filiberto Colaiacovo Scusami Già ma la rinegoziazione non riguarda il saldo del 1o lotto???
  • Giovanni Tuzi certo, ma fa parte di un unico progetto di accorpamento (1° lotto)…. poi ora devo lavorare, non posso stare su facebook tutto il pomeriggio
  • Filiberto Colaiacovo Peppì mi anticipi sempre!!!
  • Filiberto Colaiacovo Quindi i debiti del comune secondo quello che dici e secondo vostre previsioni verranno coperte in Toto dall’introito del fotovoltaico!!! Mah giuro ma sono molto scettico su questo!!!
  • Filiberto Colaiacovo Figurati io sto in bagno!!!
  • Giovanni Tuzi in toto no, ma per la maggior parte (quelli che abbiamo contratto noi). La cassa depositi e prestiti sta lì per questo, altrimenti con cosa costruirebbero i Comuni? Con le entrate correnti? non credo proprio
  • Filiberto Colaiacovo Però indebitarsi non è COSA BUONA!!!
  • Giuseppe Pea aspetto di capire cosa c’è di sbagliato nella ricostruzione sui mutui … comunque prima vanti finanziamenti ottenuti per chi sa cosa e poi si riduce il tutto con piccola manutenzione e verniciatura … dici che non potevate chiedere finanziamenti per strutture che già hanno finanziamenti, ma sappiamo che la scuola elementare non ne ha …. dici che la rinegoziazione dei mutui non riguarda la scuola ma allora a che serve la “devoluzione dei mutui” …. dici che la ricostruzione della rinegoziazione è falsa … ma taci quando si chiede di spiegarcela meglio … mah … se vuoi non commento più tanto manche mi rispondi … evidentemente do fastidio …
  • Giovanni Tuzi Peppino, sei talmente fazioso che non ti rispondo più. Fra due anni fate una bella lista, poi vincete e vediamo cosa siete capaci di fare….. un caro saluto
  • Giuseppe Pea Forse non hai argomenti per replicare alle tue accuse …
  • Giuseppe Pea Tu rappresenti l’intera collettività non solo i tuoi interessi o solo coloro che ti hanno votato visto che ogni scelta che prendi ricade su tutti e non solo su alcuni.
    E basta dire tra due anni candidatevi, adesso ci sei tu e devi rispondere a tutti i quesiti che io in qualità di cittadino, così come altri che hanno il mio stesso diritto ti fanno e ti faranno e non dire che non rispondi perché sono prevenuto.
    Se non vuoi farlo, “dimettiti”.
    Hai fatto una accusa diretta, lanci il sasso e nascondi la mano. Non capisco perché non vuoi commentare la tua affermazione sulla falsità della rinegoziazione.
    Devi sapere che si risponde soprattutto a chi non la pensa come te, visto che chi è dalla tua parte si fida di ciò che fai.
Diffamazione 100Se qualcuno si sentisse calunniato, diffamato, chiamato in causa in modo improprio su quello che abbiamo scritto, basterà scrivere all’indirizzo info@balsorano.org e sarà nostra cura verificare la richiesta e se necessario procedere alla rettifica dell’articolo (entro 72 ore dalla segnalazione). In caso contrario ogni articolo manterrà la propria validità.
Edit 150 1.0Gli articoli conservano il loro contenuto originale a tempo indeterminato. Eventuali revisioni o correzioni successive vengono indicate nell’articolo. Se il numero della revisione è 1.0, l’articolo non ha subito variazioni dalla data di pubblicazione. Eventuali rettifiche, anche imposte esternamente, vengono evidenziate e commentate.
CC BY-NC-SAIl contenuto è disciplinato nei termini della licenza CC BY-NC-SA in particolare è permesso di distribuire, modificare, creare opere derivate dall’originale, ma non a scopi commerciali, a condizione che venga riconosciuta la paternità dell’opera all’autore e che alla nuova opera vengano attribuite le stesse licenze dell’originale, (quindi ad ogni derivato non sarà permesso l’uso commerciale).
Copyright 100Le immagini sono prelevate da google pertanto non sappiamo se i contenuti sono legalmente concessi in licenza. Alcuni articoli sono tratti da notizie diffuse su internet da più fonti. Qualora le immagini o gli articoli siano protetti da copyright, basterà scrivere all’indirizzo info@balsorano.org e sarà nostra cura procedere alla rimozione immediata.
No profitIl sito è e resterà senza scopo di lucro per tutta la sua esistenza. La sua funzione resta quella di aggiornare la cittadinanza sulle scelte dell’amministrazione rendendoli partecipi della vita politica del paese e contribuire alla sua stessa crescita. Inoltre cercheremo di tenervi aggiornati sulle novità normative che di volta in volta vengono emanate.
errata-corrige-100Gli articoli pubblicati non sono proforma ma risultati di ricerca, analisi e valutazioni, scritti nel poco tempo a disposizione. Sicuramente non privi di errori (anche grammaticali) dovuti all’impossibilità di perfezionare quanto pubblicato in tempi rapidi. L’obiettivo resta quello di fornire informazioni veritiere in maniera totalmente gratuita (senza pretendere permessi pagati “da noi”).

Nessun Commento Presente.

Lascia un Commento